castello1.jpg

GIARDINO DELLA VILLA MEDICEA DI CASTELLO

La Villa medicea Reale di Castello entrò a far parte dei beni di proprietà della famiglia Medici nel 1477, quando Giovanni e Lorenzo di Pierfrancesco dei Medici, cugini di Lorenzo il Magnifico, la acquistarono dai Della Stufa. Fu in questa Villa che Marsilio Ficino educò il giovane Lorenzo di Pierfrancesco alla visione del mondo umanistica, e fu per questa Villa che Botticelli dipinse La Nascita di Venere e La Primavera, più tardi trasferiti agli Uffizi.
Come la maggior parte delle ville della campagna fiorentina, anche la Villa di Castello esibisce una stratificazione secolare, esito di una serie di interventi di rinnovo e di addizione che si sono succeduti a partire dal nucleo più antico, costituito da una torre difensiva del XII secolo. La villa conserva tutt'ora una straordinaria collezione di agrumi. Leggi di più

Il Giardino della Villa medicea di Castello sarà aperto il sabato e il lunedì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.30 per visite libere e piccoli gruppi (ultimo ingresso alle 12.30 e alle 18.00). Lunedì e sabato ingresso libero e senza prenotazione fino a un massimo di 6 persone; lunedì ingresso con prenotazione obbligatoria per gruppi da 6 a 20 persone. Il sabato il giardino è aperto con visite tematiche e narrate sempre su prenotazione obbligatoria.

I GIARDINI DELLA BIZZARRIA

PROGRAMMA

VISITE GUIDATE

11 luglio, 18 luglio, 25 luglio

ore 9.30 - 15.30 - 17.00 

durata 1h e 15 min.

VISITE GUIDATE AL GIARDINO DELLA VILLA DI CASTELLO

a cura di Marta Baglivo e Eugenia Serafini, storiche dell'arte

La visita metterà in risalto l’evoluzione storica del giardino mediceo, a partire dal progetto cinquecentesco del Tribolo fino alle trasformazioni lorenesi e sabaude. Ammireremo le fontane e le statue rinascimentali per comprendere il complesso programma simbolico voluto da Cosimo I. Osserveremo da vicino l’ampia varietà di agrumi, piante rare e cipressi secolari ancora conservate integralmente. Infine entreremo nell’emblematica Grotta degli Animali, da poco aperta al pubblico dopo un accurato restauro.

VISITE TEMATICHE

con i curatori delle Ville

25 luglio h. 11.00

durata 1h e 15 min.

LA FONTANA IL GIARDINO DI CASTELLO E LE RELAZIONI CON LE FONTANE E NINFEI DELLE VILLE DEI CORTIGIANI MEDICEI ALLE PENDICI DI MONTE MORELLO

a cura di Marco Calafati, storico dell’arte

Intorno alla metà del Cinquecento il Giardino di Castello, commissionato dal duca Cosimo I de’ Medici a Niccolò Tribolo, viene considerato da Vasari uno dei più “ricchi giardini d’Europa”. Alle pendici del Monte Morello, vicino alla dimora ducale, si sviluppa una costellazione di ville di cortigiani con grotte e ninfei in grado di offrire anche bagni e cure termali. Nella visita guidata sarà possibile comprendere il primato dell’ingegneria idraulica a Castello che celebra l’acqua come segno raro, prezioso e allegorico al potere dei Medici.

VISITE TEMATICHE

con i curatori delle Ville

11 luglio h. 11.00

durata 1h e 15 min.

LA FONTANA DEL GENNAIO O L'APPENNINO DI BARTOLOMEO AMMANNATI E I SIMBOLI DEL GIARDINO DI CASTELLO

a cura di Marco Calafati, storico dell’arte

Il Giardino della Villa di Castello, progettato dal 1538, un anno dopo l'ascesa al potere del giovane duca, celebra il potere di Cosimo I attraverso la simbologia della grotta e delle sue fontane, che evocano le stagioni ed il paesaggio toscano. Insieme alla vasca marmorea del Tribolo, con il bronzo di Ercole e Anteo di Bartolomeo Ammannati, nel piano del Giardino sopra alla magnifica Grotta degli Animali, con questa visita scopriremo le meraviglie naturali del “Selvatico” di lecci, querce e cipressi in cui è inserita la grande vasca con l’altro bronzo dell’Ammannati: l’Appennino o Il Gennaio, fulcro visivo e simbolico che sottende alla geometria del giardino

VISITE NARRATE

11 luglio, 18 luglio, 25  luglio h. 10.00 - durata 40 min.

LA SCIMMIA E IL SEGRETO DELLE MESCOLANZE

dai 6 ai 10 anni

a cura di Sara Aurigi, educatrice

Guidati dagli animali della Grotta che dall’epoca di Cosimo I prendono vita di notte e animano il giardino, i bambini scoprono i segreti della botanica, le curiosità sui frutti e i fiori, le storie dei giardinieri. Attraverso attività di osservazione e deduzione, i partecipanti risolveranno gli indovinelli della scimmia Bizz che in cambio, racconto dopo racconto, regalerà loro i semi della conoscenza.

VISITE TEMATICHE

con i curatori delle Ville

18 luglio h. 11.00

durata 1h e 15 min.

LO ZOO DI PIETRA: LA GROTTA DEGLI ANIMALI E IL SUO GIARDINO

a cura di Marco Mozzo, direttore del Giardino della Villa di Castello

Sintesi perfetta di arte e tecnologia, tra i primi esempi storici di grotta artificiale, la "Grotta degli animali" o del Diluvio costituisce una delle testimonianze artistiche principali del Giardino della Villa di Castello. Voluta da Cosimo I de' Medici per il divertimento della corte, progettata dall'architetto e scultore Niccolò Pericoli detto il Tribolo, insieme ad altri artisti che vi hanno lavorato nel corso della prima e della seconda metà del Cinquecento, ha nel corso dei secoli alimentato l'immaginario di artisti, viaggiatori e  letterati a partire da Giorgio Vasari che ha preso parte alla sua realizzazione. La visita guidata intende ripercorrere la storia di questo teatro delle acque per rivelarne i suoi segreti e raccontare il suo ruolo all'interno del Giardino della Villa di Castello.​

INGRESSI PER GRUPPI

da 6 a max  20 pers

Lunedì 13 luglio, 20 luglio, 27 luglio

dalle ore 9.00  alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.30 

(ultimo ingresso alle 12.30 e alle 18.00)

INGRESSI LIBERI PER GRUPPI | FREE ENTRANCES FOR GROUPS

per tour e visite per gruppi da 6 a max 20 persone

Oltre alle visite già in programma, sarà possibile vedere il giardino della Villa medicee di  Castello. Prenotazione obbligatoria per gruppi da 6 a 20 persone.

*DISPONIBILITÀ DI POSTI LIMITATA, PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

FREE ENTRANCES - FOR GROUPS OF 6 UP TO A MAXIMUM OF 20 PEOPLE *

*LIMITED AVAILABILITY, MANDATORY BOOKING

CALENDARIO

DATI

Stazione Utopia IMPRESA SOCIALE Soc. Coop. a.r.l.

Viale A. Gramsci, 20

50132 Firenze | Italia 

cod. dest. M5UXCR1

partita iva 06053410483

  • Instagram - Grigio Cerchio
  • Facebook

CONTATTI