Stazione  Utopia è un'impresa sociale per la cultura e per lo spettacolo. Fondata nel 2010, svolge attività per conto di istituzioni pubbliche e private fra cui teatri, musei, fondazioni, festival di arte contemporanea, centri di ricerca in ambito musicale e per lo spettacolo. Leggi di più

 

SERVIZI PER LO SPETTACOLO

Direzione artistica, progettazione, allestimenti,  installazioni, produzione
 

EUROPEAN PROJECTS

Designing and managing EU projects

Mapping of EU public funding opportunities, application writing, consortium recruitment, negotiation with the granting authorities, budgeting, project management, implementation of projects. Specialised in specific calls for proposals involving Education, Training and Cultural programmes (Creative Europe, Erasmus+).

Clienti:

Fondazione Teatro della Toscana, Firenze;

Comune di Firenze, Firenze;

Fond. di Firenze per l'artigianato artistico, Firenze

Tempo Reale, Firenze

 
Progettazione e realizzazione attività didattiche

Attività didattiche, percorsi di mediazione museale, seminari di approfondimento e percorsi laboratoriali pensati per favorire l’apprendimento creativo e trasversale, la scoperta del linguaggio originale dell’opera d’arte, il dialogo interculturale e l'esperienza diretta dei saperi e delle competenze manuali destinati a scuole, adulti, persone con bisogni speciali.

Stazione Utopia rientra nei soggetti accreditati dal MIUR Ministero dell'Università e della Ricerca per la promozione dei temi della creatività dell'anno scolastico 2020/2021.

EMME | education musems and migrants' experience is a training programme for museum educational workers to improve their skills in welcoming immigrants.

It involves different activities abroad based on the roles and functions performed by the various staff members, on-site feedbacks and reviews aimed at the design of educational paths with and for migrants and the drafting of educational materials that may be used by teachers, operators and volunteers.

Co-funded by ERASMUS+ programme of the European Union.

AMIR | accoglienza musei inclusione e relazione è un progetto sperimentale (il nome in arabo significa ‘giovane principe’) avviato nel settembre del 2018 e tuttora in corso, a cura di una rete di musei del territorio, finalizzato a proporre attività di mediazione culturale condotte da cittadini stranieri. Attualmente coinvolge 32 mediatori e otto musei, collezioni e chiese a Firenze e Fiesole (Museo e Area archeologica di Fiesole, Museo Bandini, Museo Primo Conti, Museo di Palazzo Vecchio, Museo Novecento, Museo degli Innocenti, Chiesa di Santa Maria a Peretola) ed è promosso da Comune di Fiesole, Comune di Firenze, MUS.e, Istituto degli Innocenti, Fondazione Primo Conti e Stazione Utopia, con il sostegno della Fondazione CR Firenze, che offre visite in arabo condotte da mediatrici AMIR, presso la Collezione d'Arte.

Con il co-finanziamento di Regione Toscana e Fondazione CR Firenze.

logo emme sito.jpg
logo.amir sito.jpg

EMME

Education Museums and Migrants' Experience

AMIR

Accoglienza, Musei, Inclusione e Relazione

Together with the Royal Palace in Gödöllő and Museum of King Jan III's Palace at Wilanów, we will exchange knowledge and experiences as well as train and teach each other how to encourage local communities to engage in voluntary work in museum, how to create an interesting story about cultural, natural and historical heritage, using also own experiences and stories.

Co-funded by ERASMUS+ programme of the European Union.

MOC - MUSEUM OF COMMUNITIES

1_edited.png

Assistenza e direzione tecnica, noleggi attrezzature scenotecniche, consulenza per pratiche di pubblico spettacolo, progettazione e realizzazione di allestimenti.

CLIENTS:

Compagnia Mauri Sturno, Roma;

Elledieffe, Roma;

Estate Fiesolana, Firenze;

Fondazione Teatro della Toscana, Firenze;

Fabbrica Europa, Firenze;

Gli Ipocriti di Melina Balsamo, Napoli;

Nuovo Teatro, Napoli;

Teatro Franco Parenti, Milano;

Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, Udine;

Università di Firenze, Firenze.

I GIARDINI DELLA BIZZARRIA

Visite e percorsi narrativi

Le Ville e i Giardini medicei di Cerreto Guidi, Petraia e Castello insieme a Stazione Utopia e con il sostegno di Unicoop Firenze propongono,  una serie di visite tematiche con la collaborazione dei curatori delle Ville, visite teatralizzate, percorsi narrativi e sensoriali per i più piccoli e visite guidate dedicate ai Giardini fra storia, arte, architettura, paesaggio e botanica. 

Con il sostegno di Unicoop Firenze.

OPUS Patrimonio di Saperi

Visite e percorsi narrativi

Un percorso integrato di mostre, incontri, laboratori didattici, visite tematiche, video e corsi di formazione: Villa medicea di Petraia è la protagonista di un racconto inedito grazie agli
interventi di storici dell’arte, restauratori e artigiani che ricostruiscono in dettaglio l’arte della lavorazione della porcellana, del legno e delle carte da parati.

Un progetto a cura di Direzione regionale musei della Toscana
con il contributo di  MuSST3# – “Musei e sviluppo dei
sistemi territoriali del Ministero della Cultura

MAGGIORI INFO

logo sito opus_edited.jpg
germogli 2022 logo (1)_edited_edited.png

GERMOGLI

Corso per giardinieri di parchi e giardini storici

Anelli Mancanti e Stazione Utopia in collaborazione con La Direzione regionale Musei della Toscana - Villa medicea La Petraia e Azienda Rocchi, grazie al finanziamento della Fondazione CR Firenze, propongono la seconda edizione del progetto GERMOGLI un corso di formazione per addetti alla manutenzione dei giardini storici: un percorso di educazione ed orientamento professionale rivolto  a 14 partecipanti, fra cui rifugiati accolti presso gli ex centri SPRAR  e Neet (Neither in Employment nor in Education or Training) fra i 18 e i 29 anni che al momento del corso non studiano e non lavorano. 

Il corso, della durata di 250 ore, ha il fine di acquisire le competenze base sulle tecniche di manutenzione dei giardini storici e a ri-orientare le future scelte di educazione formale e formazione professionale, offrendo l'opportunità di svolgere un periodo di training on the job nei giardini storici delle Ville medicee della Direzione regionale Musei della Toscana del MIC e presso altre aziende che si sono dimostrate interessate ad accogliere uno o più partecipanti. A conclusione del percorso formativo, Stazione Utopia darà supporto per l’attivazione di tirocini formativi presso aziende di settore.

1.png

NUTIDA

Dal 18 giugno al 20 luglio 2022, presso il giardino del Castello dell'Acciaiolo di Scandicci, a pochi chilometri da Firenze.

Nutida | Nuovə danzatori/rici III edizione, propone un festival di danza ispirato alla relazione con il luogo e i suoi abitanti, sostenendo nuove generazioni di danzatori. Nutida sostiene il processo di crescita di nuovi ballerini e coreografi, promuovendo modalità di fruizione degli spettacoli inconsuete e destrutturate, favorendo l’accessibilità e la partecipazione di nuovi pubblici.

Direzione artistica Cristina Bozzolini e Saverio Cona

 

NUTIDA è una produzione di Stazione Utopia sostenuto da MIC - Ministero della Cultura,  Città Metropolitana di Firenze , Comune di Scandicci / OpenCity 2022 

copertina sito bizzarria.png
cover facebook.jpg

UNCOMFORTABLE TOURS

Itinerari e narrative dissenzienti sul patrimonio culturale fiorentino

A chi appartiene il patrimonio culturale? Chi ha il diritto di raccontarlo? Quali sono le narrative escluse dal mito “Firenze, culla del Rinascimento”? Possiamo decolonizzare il nostro sguardo a partire dalle storie che vengono dai margini? Dalla rivolta della trecciaiole, alla presenza di africanə nel ‘400, dalla comunità LGBTQ+A nel Rinascimento al radical design degli anni ‘70, dallo Space Electronic alle tracce del passato coloniale italiano, dalle utopie psichedeliche agli oggetti di chi ha attraversato il Mediterraneo fino a mostre condominiali alle Piagge, i tours raccontano storie poco conosciute con sguardi trasversali.

 

*Da un’idea di Alice A. Procter, UK 

www.theexhibitionist.org