educazione museale.png
Progettazione e realizzazione attività didattiche

Attività didattiche, percorsi di mediazione museale, seminari di approfondimento e percorsi laboratoriali pensati per favorire l’apprendimento creativo e trasversale, la scoperta del linguaggio originale dell’opera d’arte, il dialogo interculturale e l'esperienza diretta dei saperi e delle competenze manuali destinati a scuole, adulti, persone con bisogni speciali.

Stazione Utopia rientra nei soggetti accreditati dal MIUR Ministero dell'Università e della Ricerca per la promozione dei temi della creatività dell'anno scolastico 2020/2021.

AMIR | accoglienza musei inclusione e relazione è un progetto sperimentale (il nome in arabo significa ‘giovane principe’) avviato nel settembre del 2018 e tuttora in corso, a cura di una rete di musei del territorio, finalizzato a proporre attività di mediazione culturale condotte da cittadini stranieri. Attualmente coinvolge 32 mediatori e otto musei, collezioni e chiese a Firenze e Fiesole (Museo e Area archeologica di Fiesole, Museo Bandini, Museo Primo Conti, Museo di Palazzo Vecchio, Museo Novecento, Museo degli Innocenti, Chiesa di Santa Maria a Peretola) ed è promosso da Comune di Fiesole, Comune di Firenze, MUS.e, Istituto degli Innocenti, Fondazione Primo Conti e Stazione Utopia, con il sostegno della Fondazione CR Firenze, che offre visite in arabo condotte da mediatrici AMIR, presso la Collezione d'Arte.

Con il co-finanziamento di Regione Toscana e Fondazione CR Firenze.

logo.amir sito.jpg

AMIR

Accoglienza, Musei, Inclusione e Relazione
La_petraia_utens_edited.png

Giusto Utens,Lunetta La Petraia 1599-1602

I GIARDINI DELLA BIZZARRIA

Visite e percorsi narrativi

Le Ville e i Giardini medicei di Cerreto Guidi, Petraia e Castello insieme a Stazione Utopia e con il sostegno di Unicoop Firenze propongono, in occasione della riapertura, una serie di visite tematiche con la collaborazione dei curatori delle Ville, percorsi narrativi e sensoriali per i più piccoli e visite guidate dedicate ai Giardini fra storia, arte, architettura, paesaggio e botanica. 

Con il sostegno di Unicoop Firenze.

logo binoculus nero.png

Strumenti online per l'apprendimento

Video conversazioni online, audioguide, laboratori in streaming per adulti e per bambine e bambine condotti da ricercatori, guide turistiche, storiche dell’arte, educatrici e illustratori. Un modo per continuare a conoscere il territorio, il patrimonio culturale e ambientale, anche a distanza.

1024px-Florence_baptistery_ceiling_mosaic_7247px_edited.png

MUSEO DEL DUOMO, FIRENZE

laboratori, dialoghi mestoeri d'arte

Una proposta di attività didattiche, corsi, seminari di approfondimento e percorsi laboratoriali  finalizzati ad approfondire la conoscenza dei mestieri d’arte che, dal Medioevo, si trasmettono fino ad oggi nelle botteghe, nella convinzione che conoscere e valorizzare questo patrimonio di saperi, sia parte essenziale di un percorso educativo che riconosce e scopre attraverso l’opera d’arte il lavoro, la passione e l'ingegno di un'intera sociatà

Per il pubblico scolastico le attività si propongono di affiancare e approfondire i programmi curriculari favorendo l’apprendimento creativo, la cooperazione e lo sviluppo di competenze trasversali, attraverso la conoscenza, l’esperienza e la scoperta del linguaggio dell’opera d’arte.

Per i pubblici con bisogni speciali le proposte  si offrono come occasione di inclusione, partecipazione attiva ed opportunità privilegiata per stimolare riflessioni e favorire l'apprendimento e la socialità.

In collaborazione con l'area educazione dell'Opera di Santa Maria del Fiore

Copertina fb.png

BIZZARRA

Laboratorio estivo di potenziamento della lingua italian

Un laboratorio per favorire processi di apprendimento linguistico, in ragazze e ragazzi di origine straniera parlanti italiano come seconda lingua, stimolando la motivazione e potenziando le competenze storico – culturali e la conoscenza del patrimonio muselae

Con il contributo di Fondazione CR Firenze

GERMOGLI

Corso per giardinieri di parchi e giardini storici

Anelli Mancanti e Stazione Utopia in collaborazione con La Direzione regionale Musei della Toscana - Villa medicea La Petraia e Azienda Rocchi, grazie al finanziamento della Fondazione CR Firenze, propongono la seconda edizione del progetto GERMOGLI un corso di formazione per addetti alla manutenzione dei giardini storici: un percorso di educazione ed orientamento professionale rivolto  a 14 partecipanti, fra cui rifugiati accolti presso gli ex centri SPRAR  e Neet (Neither in Employment nor in Education or Training) fra i 18 e i 29 anni che al momento del corso non studiano e non lavorano. 

Il corso, della durata di 250 ore, ha il fine di acquisire le competenze base sulle tecniche di manutenzione dei giardini storici e a ri-orientare le future scelte di educazione formale e formazione professionale, offrendo l'opportunità di svolgere un periodo di training on the job nei giardini storici delle Ville medicee della Direzione regionale Musei della Toscana del MIC e presso altre aziende che si sono dimostrate interessate ad accogliere uno o più partecipanti. A conclusione del percorso formativo, Stazione Utopia darà supporto per l’attivazione di tirocini formativi presso aziende di settore.

logo%20opus_edited.png

Imparare attraverso il lavoro

Percorsi di apprendimento attraverso il lavoro, occasioni per sperimentare competenze manuali e allo stesso tempo consolidare competenze linguistiche per cittadini stranieri e/o persone con bisogni speciali. Ceramica, falegnameria, sartoria, manutenzione di giardini storici: si impara attraverso il lavoro e la relazione con i maestri artigiani.

A cura di Stazione Utopia

OPUS Patrimonio di Saperi

Visite e percorsi narrativi

Un percorso integrato di mostre, incontri, laboratori didattici, visite tematiche, video e corsi di formazione: Villa medicea di Petraia è la protagonista di un racconto inedito grazie agli
interventi di storici dell’arte, restauratori e artigiani che ricostruiscono in dettaglio l’arte della lavorazione della porcellana, del legno e delle carte da parati.

Un progetto a cura di Direzione regionale musei della Toscana
con il contributo di  MuSST3# – “Musei e sviluppo dei
sistemi territoriali del Ministero della Cultura

MAGGIORI INFO

logo sito opus_edited.jpg
cover facebook.jpg

A chi appartiene il patrimonio culturale? Chi ha il diritto di raccontarlo? Quali sono le narrative escluse dal mito “Firenze, culla del Rinascimento”? Possiamo decolonizzare il nostro sguardo a partire dalle storie che vengono dai margini? Dalla rivolta della trecciaiole, alla presenza di africanə nel ‘400, dalla comunità LGBTQ+A nel Rinascimento al radical design degli anni ‘70, dallo Space Electronic alle tracce del passato coloniale italiano, dalle utopie psichedeliche agli oggetti di chi ha attraversato il Mediterraneo fino a mostre condominiali alle Piagge, i tours raccontano storie poco conosciute con sguardi trasversali.

UNCOMFORTABLE TOURS

Itinerari e narrative dissenzienti sul patrimonio culturale fiorentino
germogli 2022 logo (1)_edited_edited.png
pagina-campagna.jpg

Le ville e i giardini progettati e realizzati per la famiglia Medici costituivano un sistema articolato di residenze che permettevano di controllare e organizzare il territorio, proponendo una nuova modalità architettonica ed artistica capace di segnare con unicità il paesaggio della Toscana.
Sintesi e punto di unione fra arte, natura e piaceri della vita a corte, le ville medicee hanno rappresentato durante il Rinascimento il modello di casa di campagna dove dedicarsi alla caccia, alle arti, alla conoscenza, alla danza, alle sperimentazioni botaniche e alla gestione agricola.

Le attività proposte dal programma OFFICINA MIRABILIS esplorano i diversi aspetti della vita nelle ville medicee attraverso visite storico-artistiche, laboratori per famiglie e itinerari tematici su botanica e arte del paesaggio, laboratori di danze rinascimentali e arti decorative.

OFFICINA MIRABILIS

Visite e laboratori nelle ville e nei giardini medicei